Home » Commissione Tecnica

Commissione Tecnica

Per poter ottenere la documentazione ASI per il proprio mezzo, auto o moto, è necessario farlo visionare alla Commissione Tecnica del Club, che si riunisce ogni lunedì dalle ore 18.30 alle ore 20 presso la sede di Via Empoli 6 a Firenze.

Attraverso il Club è possibile ottenere la seguente documentazione:


CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA
ai sensi dell’Art. 4 del D.M. 17/12/2009
(Sostituisce il precedente Certificato sostitutivo delle caratteristiche tecniche)
 

A seguito del D.M. 19/03/2010 è necessario per la circolazione dei “Veicoli di Interesse Storico e Collezionistico” dal 19/03/2010

Il D.M. del 19 marzo 2010 ha stabilito che i veicoli per essere qualificati d’interesse storico e collezionistico devono essere in possesso del CRSC, mentre in passato era sufficiente l’iscrizione nei registri riconosciuti dall’art. 60 del Codice della Strada.

L’Utilità: Il CRSC rappresenta dall’entrata in vigore del D.M. l’unico documento che qualifica un veicolo d’interesse storico e collezionistico come tale e quindi l’unico documento valido ai fini della circolazione di questi veicoli. Attraverso il CRSC inoltre si possono riammettere  alla circolazione i veicoli cancellati dal PRA sia d’ufficio che per demolizione, quelli di provenienza sconosciuta e nazionalizzare quelli provenienti dall’estero, tale certificato ha sostituito pertanto il C.C.T. e ne ha assunto una portata ancora più ampia.

Come si ottiene: presentando il veicolo alla commissione tecnica di Club con una domanda da compilare con fotografie, dati tecnici (tutti) e copia dei documenti di provenienza che ne attestino la proprietà del richiedente.

Costi: da versarsi mediante bollettino sul c/c postale 40357105 intestato a ASI – Automobilclub Storico Italiano oppure attraverso contanti in Segreteria.

ai fini della riammissione alla circolazione:

– € 105,00 per le auto
– € 60,00 per le moto.

ai fini di acquisire la qualifica di veicolo d’interesse storico e collezionistico

– € 20,00 per le auto
– € 10,00 per le moto

per altri fini:

– € 20,00 per le auto
– € 10,00 per le moto

contestuale alla richiesta di C.I.:

– gratuito per auto e moto

 

FACSIMILE – Domanda per il rilascio Rilevanza Storica/Attestato di datazione AUTO

CRS – fac simile

 


ATTESTATO DI STORICITA’

A seguito della normativa di cui all´art. 63 legge 342/2000 esso determina l’esenzione o la riduzione delle tasse automobilistiche.

Formato: cartoncino plastificato  ¼  di un foglio A4.

L’utilità: Rimane valido solo per quanto attiene all’aspetto fiscale previsto dall’art. 63 della Legge 342 del 21 novembre 2000 e per stipulare assicurazioni con quelle Compagnie che nella polizza ne facciano un preciso riferimento, ma non è più valido per consentire la circolazione del veicolo laddove la stessa non sia autorizzata.

Come si ottiene: presentando il veicolo alla commissione Tecnica di Club, da compilare una domanda indirizzata all’ASI corredata di 4 fotografie e copia dei documenti di circolazione e proprietà. I tempi di rilascio da parte dell’ASI variano dai 2 ai 4 mesi.

Costi: € 20,00 per le auto e € 10,00 per le moto, da versarsi mediante bollettino sul c/c postale 40357105 intestato a ASI – Automobilclub Storico Italiano oppure attraverso contanti in Segreteria.


Coloro che, prima del 19/03/2010 hanno ottenuto un attestato di datazione e storicità (AdS), oppure un Certificato di Identità (CI) non hanno necessità di ottenere per lo stesso veicolo, un CRS, dal momento che il certificato precedentemente rilasciato ha la stessa efficacia (punto 2.2.1 circ. N° 79260 del 04/10/2010), così come le domande presentate prima di tale data.

circolare n 79260 del 04_10_2010


CERTIFICATO D’IDENTITA’ (ex OMOLOGAZIONE)

Formato: cartoncino a libretto con fotografia del veicolo – placca ovale in ottone con i dati del veicolo (Fabbrica, Tipo, Anno di costruzione, stemma ASI e nr).

L’utilità: E’ il “pedigree” del veicolo ! Questo è certamente il documento più qualificante per il prestigio del  veicolo, l’unico che consente di ottenere la targa di ottone  (cosiddetta Targa Oro) e che consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte a calendario ASI, ma non è ritenuto valido ai fini della circolazione se non accompagnato dal CRSC, visto che il rilascio di questo documento  prevede un esame più accurato e severo da parte della Commissione Tecnica sia del Club che da parte dell’ASI, su richiesta del proprietario l’ASI provvederà a rilasciare contestualmente al CdI anche il CRSC senza nessun aggravio di spesa.

Come si ottiene: compilando l’apposito “libretto” da corredare con circa 20 fotografie, campioni di vernice, selleria ect., oltre ai documenti di circolazione. Deve essere presentato in segreteria e il veicolo visionato dalla Commissione Tecnica di Club. La segreteria invia il documento all’ASI. L’ASI lo sottopone alla Commissione Tecnica Nazionale e poi avviene la convocazione del Socio alla sessione per ottenere il Certificato d’identità. Dove andare la stabilisce l’ASI, normalmente verrà indicata una sessione nella Regione di residenza del Club

A seguito del D.M. 19/03/2010 è necessario per la circolazione dei “Veicoli di Interesse Storico e Collezionistico” dal 19/03/2010

Costi: € 105,00 per le auto e € 60,00 per le moto, da versarsi mediante bollettino sul c/c postale 40357105 intestato a ASI – Automobilclub Storico Italiano.   Il certificato di Identità è gratuito per i veicoli ante’18.


CARTA D’IDENTITA’ FIVA

Formato: Cartoncino a libretto con fotografia del veicolo, di colore verde

L’utilità: Serve per partecipare a manifestazioni internazionali a calendario FIVA.

Come si ottiene: Documento di riconoscimento dell’autoveicolo indicante la sua datazione e classificazione, emesso ai sensi dell’art. 4 del Regolamento FIVA. Consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario internazionale FIVA e il particolare trattamento assicurativo. Non consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario nazionale ASI e non può essere rilasciato agli autoveicoli immatricolati nei paesi esteri. Viene rilasciato a tutti gli autoveicoli costruiti da oltre venticinque anni.

Costi:€ 105,00 per le auto e € 60,00 per le moto, da versarsi mediante bollettino sul c/c postale 40357105 intestato a ASI – Automobilclub Storico Italiano.