12 Novembre – ” se piove vengo lo stesso ” 2017 – con il Montalbano
5 novembre 2017 – 23:30 | Nessun commento

Puntualmente, ogni Novembre, torna il raduno dal nome più scaramantico che c’è !
“Se Piove Vengo lo Stesso 2017” quest’anno è organizzato dal CAMET ed il nostro Luca Manetti ci porterà a visitare una delle più …

Leggi tutto il contenuto »
Campionato Sociale

tutte le notizie relative al Campionato Sociale del CAMET

Coppa Toscana

tutte le notizie relative alla Coppa Toscana

manifestazioni

tutte le notizie sulle manifestazioni organizzate dal CAMET

Dal Club

tutte le notizie dal Club riguardanti le novità e la vita sociale

notizie ASI

tutte le novità e gli aggiornamenti da parte dell’ASI

Home » Notizie, eventi e manifestazioni, Primo piano

FIRENZE SOTTO LE STELLE 2011

Inserito da il 14 luglio 2011 alle 14:59Nessun commento

La formula, ormai sperimentata dal CAMET da qualche anno, ha dimostrato ancora una volta di funzionare.

E bene !

Ma andiamo per ordine.

Quando arriva l’estate, le domeniche si riempiono di impegni più o meno vacanzieri e le occasioni di passare la giornata in un raduno con gli amici si fanno più rare. Per di più, il caldo delle domeniche di Luglio si fa sentire, mentre ai tempi della costruzione delle nostre nonnette l’aria condizionata era ancora nei sogni dei progettisti (o, per le nonnette più “recenti”, riservata ai modelli più esclusivi).

Ed allora perché non trovarsi nel fresco della sera di un giorno lavorativo ?

Seguendo quest’idea, è giunta così alla terza edizione la manifestazione “Firenze Sotto le Stelle”, in un crescendo di successo e di partecipanti che ha oltrepassato anche le più rosee previsioni degli organizzatori. La formula è semplice me evidentemente di gran successo: ci troviamo verso le 6 del pomeriggio in un bel luogo fuori città: quest’anno è stato scelto il Parco dell’hotel Villa Olmi a Bagno a Ripoli. Il tempo delle registrazioni e dei saluti tra appassionati, poi – verso le 19 – il “via ai motori” e partenza per un giro per le colline fuori città. Le giornate sono lunghe ed il divertimento è assicurato, col fresco della sera che entra piacevolmente dai finestrini aperti o spettina le signore nelle cabrio, mentre il paesaggio delle colline toscane scorre intorno a noi.

Quindi l’arrivo in città e la parata per le vie del centro, tra i flash delle frotte di turisti che affollano Firenze, ancor più di sempre in queste settimane d’estate.

Il tour si conclude con l’esposizione delle auto in una delle piazze più belle d’Italia (e del mondo, diremmo con un pizzico di campanilismo): Piazza Santa Croce, sotto lo sguardo sempre accigliato del Ghibellin Fuggiasco, Dante Alighieri. Grande tavolata in piazza per gli equipaggi e tanta gioia ed allegria nello state insieme a tanti amici.

Ospiti importanti anche i Ragazzi di Sipario, una Cooperativa Sociale Onlus che accoglie ragazzi con handicap intellettivo o sensoriale.

Grande successo dicevamo. Ed infatti delle 70 auto previste, l’organizzazione a malincuore ho dovuto chiudere le iscrizioni, una settimana prima del termine, al raggiungimento della scheda numero 100. Non c’era veramente spazio per esporre più di 100 auto in quella, pur grande, piazza.

Nel 2011, Firenze sotto le Stelle è stata inserita nel calendario ASI e ben 7 Club federati erano presenti con auto di 21 marche diverse, in un arco temporale di 70 anni : dal 1919 al 1989.

Ma la maggiore valenza di questa tipologia di manifestazione va ben oltre il piacere degli equipaggi. Per una volta le “belle auto del tempo che fu” non si disperdono in raduni in campagna o attraversano le città con il fugace rombo delle Mille Miglia, ma si fermano proprio centro storico per lasciarsi ammirare dalla gente che passeggia nel fresco di una sera di estate. Si ripete così la magia dei ricordi per chi ha superato gli ‘anta – inteneriti davanti alle Balilla, le Topolino e le spider degli anni ’60 e ’70 – e la scoperta per i più giovani di un mondo a 4 ruote diverso da quello attuale, che sarà certo super-tecnologico ma con tanto fascino in meno. L’auto come momento di aggregazione, di memoria e di gioia.

Va dato atto che le Istituzioni della città di Firenze, notoriamente non certo benevola con le auto, hanno ben compreso l’importanza di questa manifestazione, dal sindaco Matteo Renzi al presidente del quartiere 1 Centro Storico, Stefano Marmugi, aprendo le porte “blindatissime” del centro storico alla manifestazione del CAMET.

Proprio in rappresentanza delle istituzioni, Elisabetta Cianfanelli, assessore al Turismo del Comune di Firenze, ha consegnato il “Trofeo Firenze Sotto le Stelle 2011” alla elegantissima FIAT 510 Sport Torpedo di Virgilio Belli come auto più significativa tra quelle esposte in Piazza Santa Croce.

Un grazie infine al CONI che ha dato il suo patrocinio insieme al Comune, la Provincia ed il Quartiere 1, a La Nazione che ha collaborato per la divulgazione dell’evento e ai preziosi e graditissimi sponsor della manifestazione : Monte dei Paschi di Siena, Fattoria Villa Pagnana e Mercafir.

Foto : Roberto D’Angelo, Niccolò Bronzioni, Antonello Biscini